Torna all'home page della Biblioteca Sala Borsa

XANADU

comunità per lettori ostinati
I A Internazionale, Liceo Ginnasio Galvani, Bologna

Un cane viene trovato morto nel giardino della sua proprietaria. E' con questo omicidio che inizia il giallo.
E' Christopher stesso che narra, scrivendo un romanzo ispirato dal suo scrittore preferito, Sir Arthur Conan Doyle .
Christopher si presenta dicendo il suo nome per intero, e ci fa sapere che sa a memoria tutte le capitali del mondo, e ogni numero primo fino a 7507; pi√Ļ tardi ci dir√† che ha 15 anni, 3 mesi e 3 giorni, che non dice bugie, che non vuole essere toccato, e che odia il giallo . quello che ci sorprende in lui √® a sua grandissima conoscenza della matematica e della fisica e la sua memoria eccezionale.
Christopher, però, ha una grande difficoltà di relazione con gli altri, si rinchiude in un mutismo assoluto e ha bisogno di un orario fisso per tutte le azione che fa. Quando Christopher scopre che è stato suo padre a uccidere il cane e che gli ha mentito dicendogli che la madre è morta, Christopher vede il suo mondo cambiare: crede che il padre sarebbe capace di uccidere anche lui, allora decide che deve andare a vivere da sua madre.
Inizia così un viaggio per le stazioni per arrivare a Londra. Ma il finale è felice: Christopher riesce ad arrivare a destinazione e riesce a superare l'esame di matematica per accedere all'università.
Questo libro è stato molto bello perché lo scrittore riesce ad entrare nella mente affetta dall'autismo.

Aggiungi un nuovo commento:

scuola:

autore/classe

commento

voto
  
67

Haddon M.
Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte
Einaudi, Torino, 2003


Biblioteca Sala Borsa Ragazzi | Hamelin Associazione Culturale
ultima modifica: 14 gen 2007