Torna all'home page della Biblioteca Sala Borsa

XANADU

comunità per lettori ostinati
2D, Liceo Scientifico G. Ulivi, Parma

La trama è molto avvincente, ben costruita e riesce a creare la tensione adeguata ad un libro horror. Tutto grazie all’autore che ha creato una storia al di fuori dell’ordinario che con situazioni agghiaccianti, drammatiche e a volte scioccanti, riesce a tenere il lettore incollato al libro.I personaggi sono ben ideati e ricalcano perfettamente l’immaginario collettivo del mondo giovanile americano degli anni ‘70. L’autore ha voluto anche affrontare, tramite le parole degli stessi protagonisti, alcuni importanti problemi del mondo giovanile come l’emarginazione, la solitudine delle persone considerate diverse e l’accanimento dei compagni su di esse.E’ stata molto utile ai fini della creazione di un romanzo horror la scelta del narratore onnisciente, che intervalla i numerosissimi discorsi diretti riportando i pensieri dei personaggi. Non ottimale è stata l’inserimento di articoli di giornale sul “caso White”, che rendono la lettura poco fluida, ma che contribuiscono alla verosimiglianza del racconto.

Aggiungi un nuovo commento:

scuola:

autore/classe

commento

voto
  
68

King S.
Carrie
Bompiani, Milano, 2000


Biblioteca Sala Borsa Ragazzi | Hamelin Associazione Culturale
ultima modifica: 14 gen 2007