Torna all'home page della Biblioteca Sala Borsa

XANADU

comunità per lettori ostinati
2 A, Liceo Ginnasio Galvani, Bologna

Concord Webster è un ragazzo che vive in una strada tranquilla di una piccola cittadina di periferia. Nella strada ogni abitante ha come un destino già scritto, lì vivono da anni le stesse famiglie, e alle imposizioni e alle tradizioni della strada nessuno si oppone. Il giorno del diciottesimo compleanno di Concord, però, l’equilibrio di convivenza che vi è tra lui e i suoi genitori e tra altri abitanti della strada va a infrangersi, in seguito alla morte del “Diavolo”, il vicino di casa di Concord. Il ragazzo scoprirà gli scheletri nell’armadio delle persone a lui più care, ovvero sua madre, che aveva avuto in passato una relazione con colui che era soprannominato”Diavolo”. Verrà a conoscenza, grazie alla “strega” Mama Zep, di vecchi rapporti di amicizia di sua madre, che sembrano ripetersi poi nelle sue amicizie della strada. Concord è l’unico che tenta di andare oltre l’apparente tranquillità della sua strada, di scavare più a fondo su cose che gli altri avevano sempre trattato superficialmente. Riuscirà così a scoprire una parte di sé stesso, ma rimarrà, anche terminata la vicenda, un senso di inquietudine e tensione. E’ forse anche per questo motivo che la storia mi è piaciuta abbastanza ma non mi ha convinta.Trovo che lo stile di scrittura sia semplice e molto adatto ai ragazzi.

Aggiungi un nuovo commento:

scuola:

autore/classe

commento

voto
  
78

Ridley P.
Gli occhi di Mr. Fury
Mondadori, Milano, 2004


Biblioteca Sala Borsa Ragazzi | Hamelin Associazione Culturale
ultima modifica: 14 gen 2007